< Approfondimenti

ADEMPIMENTI E SCADENZE DEL BILANCIO D’ESERCIZIO 2017

ADEMPIMENTI E SCADENZE DEL BILANCIO D’ESERCIZIO

Il codice civile impone all’organo amministrativo la redazione del bilancio che verrà approvato dall’assemblea dei soci.

A tal fine l’organo amministrativo deve presentare ai soci il bilancio composto da Stato patrimoniale, Conto economico, Rendiconto finanziario e Nota integrativa (oltre alle eventuali relazioni degli amministratori o organi di controllo) entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, nel caso di anno di imposta coincidente con l’anno solare, come il 2016, entro il 30 aprile 2017.

termine di presentazione del bilancio ai soci

entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio

per il 2016 entro il 30 aprile 2017

Solo in casi eccezionali, come previsto dall’articolo 2364, comma 2, cod. civ., questo termine può essere spostato in avanti diventando di 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio, quindi il 29 giugno nel caso di anno di imposta coincidente con l’anno solare.

maggior termine di presentazione del bilancio ai soci

entro 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio

per il 2016 entro il 29 giugno 2017

Al fine di utilizzare il prolungamento del termine di deposito a 180 giorni occorre innanzi tutto che lo statuto societario preveda tale possibilità.

L’approvazione del bilancio da parte dei soci presuppone una serie di passaggi precedenti, in primis una riunione del Consiglio di Amministrazione, ovvero una determina dell’Amministratore Unico, in cui non solo si ufficializzi il progetto di bilancio, ma ove si provveda anche a stabilire le date in cui l’assemblea dei soci sarà convocata ai fini dell’approvazione di cui si è detto.

Occorre distinguere tra società a responsabilità limitata e società per azioni.

L’avviso di convocazione nelle Spa

La convocazione deve avvenire ad opera dell’organo amministrativo il quale deve provvedere mediante avviso contenente:

  • la data, l’ora ed il luogo dell’adunanza,

  • l’ordine del giorno su cui l’assemblea dovrà deliberare.

La convocazione deve essere pubblicata in Gazzetta Ufficiale ovvero su un quotidiano nazionale specificamente indicato nello statuto, almeno quindici giorni prima del giorno fissato per l’adunanza in caso di prima convocazione, otto giorni nel caso si proceda in seconda.

Termini per la convocazione

15 giorni prima dell’adunanza

Se in prima convocazione

8 giorni prima dell’adunanza

Se in seconda convocazione

Su previsione statutaria è possibile convocare l’assemblea anche con altri mezzi (raccomandata, fax, posta certificata) purché sia garantito l’avvenuto ricevimento della stessa da parte dei soci almeno otto giorni prima dell’adunanza.

La convocazione dell’assemblea nelle Srl

L’articolo 2479-bis, cod. civ. prevede che sia l'atto costitutivo a determinare i modi di convocazione dell'assemblea dei soci, tali comunque da assicurare la tempestiva informazione sugli argomenti da trattare.

In mancanza di tale previsione statutaria la convocazione è effettuata mediante lettera raccomandata spedita ai soci almeno otto giorni prima dell'adunanza nel domicilio risultante dal registro delle imprese.

Si evince che nel caso delle srl la convocazione può avvenire con maggiore facilità che nelle spa, è difatti l’atto costitutivo che indica i modi di convocazione dell’assemblea (per esempio raccomandata a mano, fax, posta elettronica), quel che conta è che il metodo di convocazione utilizzato sia idoneo ad assicurare la tempestiva informazione dei soci sugli argomenti da trattare.

Anche per le srl la convocazione deve contenere:

  • l’ordine del giorno,

  • la data, il luogo e l’ora dell’adunanza.

    Anche per le Srl è prevista la possibilità di convocare una seconda volta l’assemblea, diversamente da quanto accade per le spa non esistono però termini imposti dal Legislatore (30 giorni) per cui la seconda adunanza può tenersi in un lasso di tempo dalla prima liberamente stabilito dall’organo amministrativo.

     

Termini per la convocazione

8 giorni prima dell’adunanza

Secondo codice civile

Altro termine

Se previsto dallo statuto

Approvazione del bilancio

Compito degli amministratori che hanno redatto il progetto di bilancio è anche quello di metterlo a disposizione degli organi di controllo e dei soci affinché essi possano esaminarlo in vista della approvazione.

Termine di comunicazione del progetto di bilancio agli organi di controllo

30 giorni prima di quello fissato per l'assemblea di approvazione

Termine di comunicazione del progetto di bilancio ai soci

15 giorni prima di quello fissato per l'assemblea di approvazione

Il codice civile impone quindi due termini temporali di cui si deve tener conto per stabilire la data dell’adunanza per l’approvazione del bilancio.

Difatti non solo si deve tener conto dei 120 giorni ma anche dei 30 e dei 15 demandati a sindaci/revisori e ai soci.

Esiste quindi una linea temporale di approvazione del bilancio di esercizio.

Anno di imposta coincidente con l’anno solare – termine ordinario di 120 giorni

se assemblea dei soci

30 aprile

deposito presso la sede sociale del progetto e delle relazioni di sindaci e revisori

15 aprile

comunicazione del progetto di bilancio agli organi di controllo

31 marzo

adunanza del CdA, ovvero la determina dell’AU, che redige il progetto

31 marzo

 

 

Anno di imposta coincidente con l’anno solare – termine straordinario di 180 giorni

se assemblea dei soci

29 giugno

deposito presso la sede sociale del progetto e delle relazioni di sindaci e revisori

14 giugno

comunicazione del progetto di bilancio agli organi di controllo

30 maggio

adunanza del CdA, ovvero la determina dell’AU, che redige il progetto

30 maggio

 

Affinché il progetto venga approvato validamente l’organo amministrativo dovrà rispettare anche i termini di convocazione delle assemblee, considerate le adunanze stabilite come negli esempi che precedono in data 30 aprile ovvero 29 giugno, nel caso di srl con termine suppletivo di otto giorni la convocazione va fatta entro il 22 marzo ovvero 22 giugno.

 

convocazione assemblea 

termine ordinario

22 marzo

termine straordinario

21 giugno

In caso di assenza degli organi di controllo, verrà meno il termine dei trenta giorni per la comunicazione del progetto mentre risulterà valido il termine dei quindici giorni per il deposito presso la sede.

Si ricorda anche che è facoltà dell’organo di controllo rinunciare ai quindici giorni attribuitigli dal codice ed effettuare i propri controlli e le proprie relazioni in un lasso di tempo più ridotto.

Deposito del fascicolo di bilancio

L’articolo 2435, cod. civ. prevede che il bilancio d’esercizio, unitamente alla relazione sulla gestione, alla relazione degli organi di controllo e al verbale dell’assemblea venga depositato presso il Registro delle Imprese entro i 30 giorni successivi all’approvazione.

Sempre con riferimento agli esempi di cui sopra i termini per il deposito del bilancio in caso di assemblea di approvazione il 30 aprile, ovvero il 29 giugno, risulteranno essere i seguenti:

 

deposito del bilancio

assemblea di approvazione 

data di deposito

30 aprile

30 maggio

29 giugno

29 luglio